RUGBY PETRARCA 13 - 20 HBS COLORNO

9 dicembre 2018 - 14:30 : Argos Arena (impianti G. Memo)

Padova, ARGOS ARENA (Impianti Sportivi Memo Geremia) – domenica 9 dicembre

Serie A – VI giornata

Argos Petrarca Rugby vs HBS R. Colorno 13-20 (10-0)

Marcatori: p.t. 36’ m. Matteralia tr Benvenuti (7-0); 41’ cp. Benvenuti (10-0) s.t. 49’ m. Ceresini tr Ceresini (10-7); 56’ cp. Ceresini (10-10); 63’ cp. Benvenuti (13-10); 68’ m. Ceresini tr Ceresini (13-17); 75’ cp. Ceresini (13-20).

Argos Petrarca Rugby: D’Incà; Caione, Venturini, Broggin, Matteralia; Benvenuti (76’ Mercanzin), Gatto; Trambaiolo F. (58’ Gemelli), Alagna (72’ Cuzzolin), Simonato©; Zuin (11’ Minazzato), Bogo; Ceolin, Gutierrez (72’ Arena), Lazzarotto (51’ Polliero).

A disposizione non entrati: Magon, Trambaiolo N.

All.: Salvan

Rugby Colorno: Magri; Papa (57’ Terzi), Afamasaga, Silva, Piccioli; Cozzi (45’ Ceresini), Modoni (45’ Boccarossa); Sarto©, Oghittu, Delnevo (65’ Careri; 73’ Delnevo); Caselli (63’ Rossi), Perrone (45’ Borsi); Alvarado, Goegan (45’ Buondonno), Datola (45’ Singh)

A disposizione non entrati: nessuno

All.: Prestera

Arb.: Matteo Liperini (Livorno)

AA1: Ferdinando Cusano (Vicenza)

AA2: Giovanni Garro (Treviso)

Cartellini: al 39’ giallo a Silva (HBS Rugby Colorno); al 63’ giallo a Buondonno (HBS Rugby Colorno)

Calciatori: Benvenuti 3/3 (Argos Petrarca); Ceresini 4/4 (HBS Rugby Colorno)

Note: giornata soleggiata, temperatura 9°, terreno in ottime condizioni, spettatori circa 250. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Gianfranco Banzato, papà del presidente del Petrarca Alessandro e per sensibilizzare la lotta contro la violenza sulle donne.

Punti conquistati in classifica: Argos Petrarca Rugby 1; Rugby Colorno 4.

Commento: Partita strana quella che va in scena a Padova tra gli Argos Petrarca e l’ HBS Colorno, dall’andamento tutt’altro che pronosticabile.

A guardare i dati del possesso palla e delle azioni create sembrerebbe non esserci stata storia in campo e invece, alla fine del primo tempo, ci troviamo sotto addirittura 0-10 (parziale frutto di due errori individuali e di troppe palle perse).  La reazione che tutti si aspettano arriva puntuale nella ripresa: una serie di cambi ben orchestrati (tra i quali il Man of the Match Michele Ceresini, autore di 2 mete e 20 punti complessivi) ci restituisce energia e voglia di ribaltare un risultato bugiardo.

“Alla fine portiamo a casa 4 punti fondamentali e consolidiamo il secondo posto in classifica”, commenta a caldo coach De Marigny, “anche se la nostra prestazione non ci lascia pienamente soddisfatti”. “Abbiamo creato e al contempo sprecato tanto, forse sottovalutando l’importanza di una partita che alla vigilia poteva sembrare facile … dobbiamo sempre ricordarci che nel Rugby non esistono partite facili.”

“I cambi ci hanno dato maggiore verticalità”, aggiunge coach Prestera, “mi è piaciuta molto la grinta con cui siamo rientrati in campo dopo il brutto primo tempo”. “Dobbiamo continuare a lavorare sodo per raggiungere i nostri obiettivi”.

Man of the match: Michele Ceresini (HBS Rugby Colorno)