HBS Colorno 50 - 10 Ruggers Tarvisium

23 aprile 2017 - 15:30 : Maini

Colorno (PR), Stadio “Maini” – domenica 23 aprile 2017

Serie A, Poule Promozione 2 – IX giornata

HBS Colorno v Ruggers Tarvisium 50-10 (24-5)

Marcatori: p.t. 2’ m. Bronzini tr. Ceresini (7-0); 21’ m. Scalvi F. (12-0); 25’ m. Bronzini (17-0); 27’ Zorzi (17-5); 40’ m. Da Lisca tr. Ceresini (24-5); s.t. 45’ m. Nibert tr. Ceresini (31-5); 54’ m. Borsi tr. Ceresini (38-5); 60’ m. Nibert tr. Ceresini (45-5); 67’ m. Ceresini (50-5); 77’ m. Lila (50-10).

HBS Colorno: Goegan (62’ Lanfredi), Baruffaldi (47’ Buondonno), Gilding (54’ Tripodi), Contini (41’ Nibert), Da Lisca, Barbieri, Scalvi F. (51’ Modoni), Borsi, Dusi (51’ Boccarossa), Ceresini, Castagnoli, Scalvi E., Balocchi (62’ Pace), Terzi, Bronzini (47’ Pagliarini). All. Sinclair

Ruggers Tarvisium: Magnoler, Zottin (57’ Longo), Fagotto (57’ Mattiazzi), Zuliani (47’ Gui), Sutto, Marcuz (70’ Cacares), Favaro, Lila, Pavin (47’ Campion), Giabardo (57’ Bordini), Zorzi, Sartoretto (30’ Bisetto), Francescato, Pastrello, Facchini. All. Green

Arbitro: Pastore (Genova)

Assistenti: Laurenti (Bologna) e Poggi Polini (Bologna)

Cartellini: 17′ giallo a Fagotto (Ruggers Tarvisium); 38′ giallo a Lila (Ruggers Tarvisium)

Calciatori: Ceresini (HBS Colorno) 5/6; Giambardo (Ruggers Tarviusium) 0/2; Bordini (Ruggers Tarvisium) 0/1

Note: pomeriggio soleggiato con circa 22 gradi. Campo in ottime condizioni. Circa 400 spettatori presenti

Punti conquistati in classifica: HBS Colorno 5; Ruggers Tarvisium 0

Man of the match: Terzi (HBS Colorno)

Vittoria dell’HBS Colorno che si impone sul Tarvisium in modo netto e regalando spettacolo ai sostenitori biancorossi che al termine del match possono gioire anche per aver ritrovato il secondo posto nella classifica. A 80 minuti dalla fine della Poule promozione Castagnoli e compagni hanno tre punti di vantaggio sul Verona Rugby, sconfitto in casa dal Valsugana Rugby che ospiterà proprio i bianco-rossi a Padova domenica prossima nell’ultimo e decisivo turno.

Cronaca: La prima azione di gioco è da manuale con Colorno che preme sul fronte d’attacco sinistro, Bronzini dà il via all’ondata ducale, in maglia nera per l’occasione e poi spostamento del focus sul lato opposto con un pezzo di bravura di Barbieri che crea il sovrannumero ed ancora Bronzini va a chiudere un loop che prende tutta la larghezza del campo e schiaccia l’ovale in area di meta; Ceresini trasforma in mezzo ai pali (7-0). Il Tarvisium ha l’opportunità di accorciare immediatamente le distanze dalla piazzola ma il tentativo di Giabardo non è preciso. I veneti provano a spingere con maggiore convinzione, ma la retroguardia impostata da coach Sinclair è organizzata e spegne sul nascere gli attacchi avversari con disciplina.

L’HBS si scuote e torna a premere con veemenza al 17′ ed il pilone destro del Tarvisium, Fagotto, si vede sventolare il cartellino giallo dall’arbitro Pastore per un fallo di anti gioco. La superiorità numerica, ma anche la bravura dei trequarti nell’usciere dal frontale in modo elusivo, crea per i padroni di casa l’abbrivio al 22′ con Filippo Scalvi che va a marcare la seconda meta. Il tris arriva dopo pochi minuti dalla meta del flanker, questa volta è un dialogo elegante e dal grande tempismo tra Terzi e Bronzini che ripetutamente si passano l’ovale e risalgono il campo fino alla linea di meta veneta con l’estremo che finalizza tra gli applausi del “Maini”. Il monologo di Castagnoli e soci è interrotto quattro minuti più tardi da un intercetto di Zorzi sulla linea mediana del campo che porta il trequarti ala veneto a firmare i primi cinque punti per Tarvisium (17-5). Nella prima frazione di gioco la differenza proviene proprio dall’incisività dei ball carrier di Colorno e anche dall’ottima gestione al piede nei calci tattici di Ceresini e Bronzini oltre ad una buona presenza nelle fasi statiche, una superiorità che si traduce nel gap nel punteggio, ma anche nel secondo cartellino giallo per i trevigiani, questa volta all’indirizzo del terzo centro, Lila. La nuova superiorità numerica è sfruttata da Da Lisca che finalizza l’ennesima trama organizzata in attacco dalla propria squadra e poco dopo da Nibert che beneficia di una bella corsa sulla verticale di Borsi e del talento di Bronzini che libera la seconda linea transalpina per la quinta meta della formazione emiliana (31-5) quando scocca il 46′ minuto. A tratti il rugby del Colorno pare irresistibile con trasmissioni rapide e veloci accompagnate dalla fisicità nell’uno contro uno ed al 54′ arriva anche il sigillo di Borsi con Ceresini che trasforma da posizione defilata (38-5). I ragazzi di Sinclair non si fermano ed anzi tornano a premere con insistenza anche sospinti da un pubblico che apprezza e sottolinea ogni giocata di qualità. Con questi presupposti Nibert trova la sua seconda soddisfazione personale grazie alla buona trasmissione di Pace ed in precedenza al lavoro di Buondonno che mettono il seconda linea francese nelle condizioni di andare oltre la linea di meta con Ceresini ancora chirurgico dalla piazzola. Nell’ultimo quarto di gara trova gloria anche Michele Ceresini che suggella l’ottima prestazione con una meta meritatissima. Al 77′ il Tarvisium trova la seconda marcatura sfruttando bene una fase di gioco rotta e Lila trova il varco vincente. Finisce con un rotondo 50-10 l’ultima gara interna della Poule Promozione, successo e 5 punti per il XV di coach Sinclair e Birchall.