LA CONFERENZA DI LEON CHIUDE IL PROGETTO “SAVE IT”: SALVIAMO IL SOGNO DEI VALORI DELLO SPORT DI BASE

10 Giugno 2019

Oltre 2 anni fa, nella meravigliosa cittadina spagnola di Leon, la Fundacion Culturalista presentava al mondo il progetto europeo SAVE it: “Salviamo il sogno dei valori dello sport di base”. Al fianco di 6 partner internazionali, tra cui l’Universidad Autonoma de Madrid, Fare Networks, la Fundacion Altum, l’AS Eupen, la Panther Force e il Rugby Colorno, nasceva l’idea di farsi portatori di un nuovo metodo di insegnamento, totalmente incentrato sul rispetto dei valori nello sport.

Passando attraverso Londra (luglio 2017), Oporto (gennaio 2018), Colorno (giugno 2018) e Madrid (marzo 2019), i 6 membri del progetto si sono riuniti per un’ ultima volta proprio dove tutto era cominciato, nello storico “Palacio Conde Luna” di Leon. Qui, alla presenza dei media e dei rappresentanti delle istituzioni locali, è stato esposto il progetto finito, pronto ora per essere valutato e approvato dalla Commissione Europea.

“L’obiettivo ora è quello di espandersi”, ha commentato il rappresentante della Fundacion Culturalista Ignacio Alvarez, “stiamo lavorando sodo con gli allenatori per trasmettere ai nostri ragazzi la filosofia di base del progetto. La collaborazione dei nostri partner è stata fondamentale, ci hanno permesso di farci conoscere in altri paesi e dimostrare che concetti quali rispetto, fiducia e convivenza hanno lo stesso significato per tutti. Siamo animati dalla convinzione che lo sport faccia bene alla crescita dei giovani e debba per questo diventare il veicolo principale di diffusione dei valori”.

Nell’arco della conferenza ha trovato spazio anche il club biancorosso, che sul palcoscenico europeo ha potuto raccontarsi: “Se SAVE it nasce in un ambiente calcistico”, ha commentato il responsabile della comunicazione Manuel Piazza, “al Rugby Colorno abbiamo dimostrato come il progetto si possa facilmente allargare a qualsiasi altro sport. Ad inizio anno abbiamo lanciato una grande iniziativa di condivisione dei valori, coinvolgendo non solo i nostri giocatori e allenatori, ma anche i genitori. Non ci importa vincere campionati, insieme stiamo cercando di crescere gli adulti del domani … vivere con persone rispettose, umili e oneste rappresenta di per sè una grande vittoria”.

“SAVE it è una grande occasione per affacciarsi sull’Europa e conoscere altre realtà che la pensano come noi”, ha asserito il responsabile del marketing Luca Ugolotti, “siamo fieri di aver fatto parte di questo progetto e speriamo di poter coinvolgere in futuro tanti club italiani”.

*Per approfondimenti relativi al progetto SAVE it consultate il sito: http://saveitproject.eu/